2024 – MAXXI – Oltretutto

 

 

Oltretutto è il titolo dell’ultimo progetto di Danilo Bucchi, un libro d’artista in cui l’autore esprime il proprio punto di vista sul ritratto. Un progetto coerente con la ricerca di Bucchi, che indaga da sempre sul linguaggio del segno e delle sue origini inconsce, ma che in questo caso lo vede fotografo e spettatore del disegno altrui. Ottanta ritratti, ciascuno in dialogo con sé stesso, l’apparenza che interroga la sostanza, la forma che trasmette il contenuto. Un libro di 160 pagine che supera i confini di una ricerca artistica e trascina il fruitore in un gioco di rimandi intimo e allo stesso tempo universale. Un progetto che ha coinvolto l’autore per più di nove anni e ha dato vita ad un catalogo ragionato in cui lo sguardo va oltre il ritratto, va Oltretutto. Ogni ritratto racconta di sé e ogni disegno racconta del ritratto. Bucchi fotografa un’umanità variegata e la invita ad esprimersi attraverso il linguaggio del disegno. Scrittori, registi, attori, stilisti, musicisti, curatori, direttori di musei e volti sconosciuti, incontrati per le strade di Roma, Milano, Berlino, Parigi, New York e Tokyo. A cura di Achille Bonito Oliva, Oltretutto da voce a volti e immagini che raccontano una storia privata attraverso una ritrattistica che Danilo Bucchi ha saputo rendere intelligibile ed emozionale.

L’opera è tutto per l’artista e anche per gli altri soggetti altrimenti creativi. Oltre ci sono gli imprevisti della vita e le forme nella sua creatività. Ma la creazione non esaurisce l’impeto di un immaginario che insegue anche il vissuto.Il ritratto nasconde qualcos’altro, nasconde altre prove che accompagnano la definizione dell’opera.Ecco che il nascosto viene svelato da altri segni che il soggetto traccia accanto come lapsus di un’identità aperta a molte soluzioni.Oltre il tutto dell’opera, queste tracce affermano l’Oltretutto.

Achille Bonito Oliva

Vol.1

 


 
 
Vol.2